Nel documento programmatico di bilancio sono state riconfermate e prorogate fino a dicembre 2019 le agevolazioni per chi ristruttura la propria abitazione, acquista mobili o esegue interventi di efficienza energetica, con il fine di “favorire gli investimenti e la messa in sicurezza del territorio”. I bonus casa vengono generalmente prorogati di un solo anno e poi eventualmente riconfermati. Nello specifico, la proroga riguarda:

  • Ecobonus: ovvero le detrazioni per gli interventi di efficienza energetica. Queste coprono il 65% delle spese sostenute per lavori sulle singole unità immobiliari volti a ridurre il fabbisogno energetico per il riscaldamento, migliorare l’isolamento termico dell’edificio, installare pannelli solari per produrre acqua calda, sostituire impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione, sostituire scaldacqua tradizionali con scaldacqua in pompa di calore. L’ecobonus è ridotto al 50% per alcuni tipi di intervento: acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, acquisto e posa in opera di schermature solari, sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione almeno in classe A o con generatori alimentati da biomasse combustibili.
  • Bonus ristrutturazione: si tratta delle detrazioni per gli interventi di ristrutturazione edilizia al 50%, da suddividere in 10 quote annuali.
  • Bonus mobili ed elettrodomestici: detrazione per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe energetica elevata finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione.
  • Sismabonus (in vigore fino al 2021): detrazione di imposta del 50%, fruibile in cinque rate annuali di pari importo, per le spese sostenute al fine di adottare misure antisismiche su edifici che si trovano nelle zone ad alta pericolosità (zone 1, 2 e 3).
  • Bonus condominio: valido per tutti i condomini che effettuano interventi di Ecobonus+Sismabonus, in modo tale da far aprire un solo cantiere condominiale. La misura dello sconto aumenta in funzione del livello di efficientamento energetico raggiunto con i lavori.

In conclusione, La Legge di Bilancio 2019, approvata a fine dicembre, proroga gli incentivi per la casa a tutto il 2019 senza modifiche sostanziali rispetto al 2018: è dunque possibile usufruire del Bonus casa 2019 fino al 31 dicembre 2019.