Siete indecisi sul comprare una casa nuova o da ristrutturare? Vediamo insieme i fattori da considerare, oltre ai costi, per fare la scelta migliore. Innanzitutto bisogna tenere in considerazione la qualità dello stabile, le garanzie e tenere sempre a mente l’estetica finale che si vuole ottenere dalla propria casa.

comprare casa nuova moderna

Ecco i tre motivi per comprare una casa nuova:

  1. Ridurre i tempi – Se le attese vi rendono impazienti e non sapete gestire le incognite allora è il caso di comprare una casa nuova, già pronta all’uso direttamente dal costruttore. In questo modo avrete la possibilità di visionarla e rendervi conto fin da subito della qualità dei materiali, dell’illuminazione degli ambienti, della grandezza dei vani e a voi resterà solamente la scelta degli arredi, la parte più divertente!
  2. Nuovo “sulla carta” mantenendo la personalizzazione – Nel caso in cui l’edificio sia ancora in costruzione vi è la possibilità di comprare l’appartamento ad un prezzo leggermente inferiore rispetto a quello finito. Nonostante si debba mettere in conto il tempo necessario all’esecuzione dei lavori è possibile modificare i materiali e la disposizione delle pareti interne, senza però poter modificare le strutture portanti o le ubicazioni degli scarichi condominiali di bagni e cucine.
  3. Casa moderna ed efficiente – Le case nuove sono energeticamente più efficienti, più tecnologiche e caratterizzate da materiali innovativi. Le costruzioni moderne hanno soluzioni architettoniche sempre più futuristiche in grado di coniugare tecnologie intelligenti e bellezza estetica.

comprare una casa da ristrutturare

Questi sono i nostri tre consigli nel caso vogliate comprare una casa nuova, invece per chi preferisce dedicarsi alla propria casa fin dalla sua struttura può prendere in considerazione l’acquisto di una casa da ristrutturare.

  1. Ambienti unici – Le vecchie case hanno strutture e gusti di un’altra epoca, perfette per i creativi e gli appassionati di storia che non sanno rinunciare a quella patina vintage nella loro vita in tutto ciò che fanno. Una casa dal fascino unico, magari creando un giusto mix di modernità e antichità.
  2. Volumi e spazi più ampi – Negli anni ’60 le case venivano costruite con grandi stanze, finestre ampie e soffitti alti senza considerare gli spazi aggiuntivi come disimpegni, ripostigli e studi. Se vi piace vivere la vostra casa e dunque la volete con ampi spazi, questa è la soluzione ideale.
  3. Agevolazioni fiscali – Vi sono delle agevolazioni fiscali per chi vuole ristrutturare la propria casa per invogliare le persone a recuperare edifici e appartamenti “vecchi”. In questo modo si diminuisce il consumo di risorse non rinnovabili come l’energia, il suolo e si salvaguardia l’ambiente. Coloro che decideranno di ristrutturare nel 2017 potranno scegliere fra il bonus ristrutturazione al 50%, l’ecobonus al 65%, il sismabonus dal 50% al 80% oppure l’I.V.A. agevolata oltre al bonus arredi e conto termico 2.0.

Vi sono quindi numerose possibilità sia per chi vuole comprare la prima casa, sia per chi vuole trovarne una un pochino più grande. Noi vi abbiamo proposto la nostra idea, ora tocca a voi prendere la decisione e lanciarvi in una splendida avventura creativa!