Continua l’ottimo periodo per il mercato immobiliare italiano, in particolare si registra un trend in crescita per quanto riguarda le vendite nella città di Milano. Ad oggi il mercato residenziale di Milano è il più dinamico di tutto il territorio nazionale. Diversi studi del settore hanno confermato le buone performance sotto il profilo della vendita e dell’acquisto di immobili nel capoluogo lombardo, dinamica ben convalidata anche da recenti dati Istat.

Il mercato residenziale di Milano è caratterizzato da una clientela che predilige maggiormente immobili situati in zone storiche e location di tendenza, case accessibili e non necessariamente di grandi dimensioni purché ben fornite di tutti i comfort. Secondo quanto riportato dall’Agenzia delle Entrate, l’immobiliare milanese ha registrato una crescita ininterrotta a partire dal terzo trimestre del 2013. Una città in cui si registrano cifre in netta salita rispetto al resto d’Italia, un mercato sempre più appetibile e che viaggia a una velocità diversa rispetto al resto del nostro paese.

Stiamo parlando, ragionando in termini numerici, di un volume di circa 5.500 unità solo quest’anno, di cui l’8% è stato venduto con un residuo del 19%. Le performance migliori si registrano soprattutto nella zona di P. Garibaldi e Porta Nuova.

I prezzi si posizionano su una media di 10.100 euro al metro quadro per le zone del Centro, valori che si ridimensionano notevolmente (fino a raggiungere i 6.550 euro al mq) man mano che ci si allontana da questa zona. Secondo dati recenti riportati sul Sole24Ore, Il volume delle transazioni, da inizio anno, risulta in crescita di quasi il 25% rispetto allo stesso periodo del 2017.

Uno scenario dinamico quello milanese, che si inserisce in un panorama positivo per il mercato immobiliare italiano in generale.