Il risultato dell’indagine 2019 “Il ruolo dell’agente immobiliare” realizzata da Nomisma per conto di Fimaa-Confcommercio (Federazione Italiana Mediatori Agenti d’Affari) ha decretato che molto più del 50% degli italiani che compra casa si rivolge ad un’agenzia immobiliare.

Dopo le prime ricerche per acquisire informazioni sull’immobile desiderato (che gli italiani fanno affidandosi a professionisti o in autonomia) più della metà degli italiani per l’acquisto della casa si è affidato subito al mediatore, mentre il 36% ha gestito solo inizialmente la vendita in autonomia.

Il presidente di Fimaa, Santino Taverna ha commentato così questo interessante dato: «Di fronte all’imperversare dei nuovi fenomeni di disintermediazione, con piattaforme online che vorrebbero sostituire gli operatori, l’agente immobiliare rimane la figura centrale dell’intermediazione. L’esperienza dei consumatori, infatti, conferma che nessuna piattaforma potrà mai sostituire la conoscenza, la competenza, la professionalità, l’empatia e la capacità negoziale di un operatore in carne e ossa”.

Motivi per cui si sceglie un’agenzia:

  • per chi compra, capacità di selezionare l’offerta in base alla disponibilità monetaria
  • per chi vende, conoscenza di informazioni sulla performance dell’agenzia

Fra gli acquirenti, 7 su 10 dichiarano che in caso di future necessità tornerebbero a fare riferimento al professionista. È importante che il professionista sia formato, serve una formazione costante e continua, partecipare anche a corsi di formazione professionale.  Il 53% si dice soddisfatto dei corsi organizzati dalle federazioni di categoria, mentre soltanto il 25% è soddisfatto dei corsi di formazione organizzati da enti accreditati.

«Oggi gli operatori richiedono percorsi di studio universitario specifici sul mondo dell’immobiliare. Richiesta a cui Fimaa ha risposto organizzando con alcune università di Roma, Milano e Varese percorsi di laurea, master e seminari dedicati agli agenti» ha aggiunto Taverna.
La creazione di una rete di collaborazione tra agenti, mediatori creditizi e home stager è quello a cui sta puntando tutto il mercato, per rendere i servizi sempre più completi.