Questo è un momento d’oro per il mercato immobiliare. Secondo una delle ultime elaborazioni dei dati Istat, infatti, gli italiani investono di più sulla casa che rimane una delle voci principali di spesa. Mentre la spesa destinata a scarpe e vestiti, o più in generale all’abbigliamento, si è contratta (-24,8%), quella destinata alla casa ha evidenziato incrementi invidiabili (+19,3%).

Che si tratti di ristrutturazione di immobili o progetti collegati al rinnovamento del look della propria abitazione, il budget che le famiglie del nostro paese scelgono di destinare a questi scopi sta registrando una progressiva crescita. In particolar modo, si nota l’interesse per gli edifici che rispettano i criteri di efficienza energetica e quelli antisismici. La possibilità di risparmio nel tempo che queste tipologie di immobili offrono, infatti, iniziano ad essere percepite e, in vista di un ritorno positivo, le persone investono di più sulla casa. Altro segnale positivo riscontrato nel 2017, è la diminuzione delle tempistiche di vendita: se l’immobile è collocato al giusto prezzo di mercato si vende più velocemente. Si tratta di dati importanti, che testimoniano un vero e proprio cambio di rotta sul fronte degli interessi delle famiglie. Un trend positivo quello delle compravendite delle case, che non sembra accennare alcuna battuta d’arresto. Questa dinamica è stata confermata anche da altri esperti di settore, come ad esempio Findomestic,  istituto di credito italiano, secondo cui le intenzioni di spesa per la propria abitazione continueranno a crescere nei prossimi mesi.

In definitiva, possiamo affermare che le prospettive per il mercato delle compravendite immobiliari sono rosee poiché, come risulta, gli italiani investono di più sulla casa, ma la prudenza non è mai troppa. Infatti, tale crescita potrebbe rallentare a causa dei proprietari degli immobili che potrebbero decidere di immetterli sul mercato a prezzi troppo alti e distanti dai valori reali.