Il nuovo anno si apre con grandissime novità, la legge di bilancio 2020 mette in gioco diversi bonus per quanto riguarda le case. Oltre ai bonus già previsti e confermati nella nuova legge di bilancio (ecobonus, detrazioni per le ristrutturazioni, bonus mobili e bonus verde) si annuncia la presenza del nuovo bonus facciate.

Bonus Facciate 2020

Questo bonus che partirà in questo nuovo anno prevede un rimborso pari al 90% delle spese documentate (nel 2020) che riguardano interventi di manutenzione delle facciate di edifici. Ci sono delle limitazioni però a questo bonus. La prima è che il rimborso si eroga solo per la manutenzione di edifici ubicati nelle zone A (ovvero centro storico) o B (totalmente o parzialmente edificate). La seconda è che il bonus non è previsto per chi detiene partita IVA ma solo per persone fisiche. Il bonus facciate 2020 è previsto, per adesso, solo per l’anno corrente in quanto andranno valutati i risultati.

Ecobonus

Con la nuova forma di bilancio è stato anche confermato per il 2020 l’ecobonus. Per quest’anno però ci sono diverse fasce di detrazione a seconda dei lavori che si vanno a svolgere, infatti:

  • È prevista una detrazione pari al 65% per i seguenti interventi volti a migliorare l’efficienza energetica:
    • Installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda;
    • Sostituzione di scaldacqua “tradizionali” con scaldacqua “a pompa di calore”;
    • Acquisto, installazione e funzionamento di dispositivi multimediali per quanto riguarda il controllo da remoto di impianti di riscaldamento, acqua e climatizzazione;
    • Installazione di caldaia di classe A con sistemi di termoregolazione moderni.
  • È, invece, prevista una detrazione del 50% per i seguenti interventi:
    • Sostituzione e messa in regola di schermature solari e finestre con infissi;
    • Installazione di caldaie di classe A (si passa ad una detrazione del 65% se si installano sistemi di termoregolazione evoluti);
    • Acquisto di impianti alimentati da biomasse combustibili.
  • Ci sarà una detrazione dal 70% al 75%, per gli interventi in condominio per le spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021con il limite di spesa di 40.000 euro per ogni unità immobiliare.
  • Infine è prevista una detrazione del 80% o 85%, quando si attuano interventi di miglioramento energetico su edifici ubicati in zone sismiche. Questi interventi però devo avere il fine di ridurre il rischio sismico.

Bonus ristrutturazioni

È stato prolungato, con la nuova legge di bilancio, il bonus ristrutturazioni fino al 31 dicembre 2020. Questo bonus offre la possibilità di ottenere una detrazione del 50% sulle spese sostenute, con un massimo di 96.000 euro (per ciascuna unità immobiliare). Questa detrazione è riservata a coloro che sono sottoposti all’IRPEF, ovvero l’imposta sul reddito delle persone fisiche. Il bonus potrà essere richiesto, per ristrutturazioni di manutenzione ordinaria e straordinaria, non solo dai proprietari ma anche da chi sostiene le spese dell’immobile (locatari, comodatari, soci di cooperative, nudi proprietari, ecc.).

Bonus mobili

Anche il bonus per arredi ed elettrodomestici è stato prolungato per tutto il 2020. Questa tipologia di bonus prevede una detrazione del 50% per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe A+ fino ad un massimo di spesa di 10.000 euro. Questi acquisti però devono essere finalizzati alla realizzazione di opere di ristrutturazione dell’immobile.

Bonus verde

Il bonus verde prevede una detrazione del 36% per le spese sostenute in lavori di ristrutturazione di giardini, balconi e terrazze. Questa detrazione ha un limite massimo di 5.000 euro. Il bonus verde potrà essere richiesto per tutti i lavori avviati nell’anno solare quindi fino al 31 dicembre 2020.